Volete sapere perché rispondo al telefono erotico lesbiche?  Un caso, un puro caso. Intanto ci tengo a precisare che la donna bionda con gli occhiali sono io qualche anno fa. Come potete vedere sono piccolina, con un fisico quasi da adolescente nonostante gli anta siano già passati, ed un'espressione che per gli intenditori è un marchio di garanzia di orgasmi senza precedenti. Ma non solo per gli uomini, mi piacciono moltissimo anche le donne lesbiche.

passione delle lesbiche al telefono erotico

Le donne lesbiche sanno essere quello che gli uomini non saranno mai

Però quando ho un bel cazzo tra le mani, la passera mi si bagna lo stesso, anche se in maniera diversa. Ma torniamo al perché adesso rispondo al telefono erotico per lesbiche. Una sera ricevo la telefonata di un mio amico, grande scopatore ma dotato di grande sensibilità e molto generoso nel rapporto sessuale, nel senso che è molto attento ai desideri erotici della donna del momento, che mi chiede di incontrarlo per chiedermi una cosa. Mai mi sarei aspettata, quando ci siamo seduti davanti ad un caffè, che non mi avesse chiamato per scoparmi, ma per chiedermi di essere il regalo di compleanno per una sua amica lesbica che diventava maggiorenne. All'inizio sono rimasta perplessa, perché ho avuto rapporti multipli, con altre donne ma sempre insieme ad uomini. Mai mi era passata per la mente l'idea di fare l'amore solo ed esclusivamente con una donna, nemmeno al telefono erotico per lesbiche. Leccare la figa di una donna per me è meraviglioso, ma sempre all'interno di una gangbang con anche tanti maschietti dai belli uccelloni duri e svettanti che poi mi riempiano in tutti i buchi.

lesbiche di ogni età ed esperienza

In questo caso, invece, mi veniva chiesto di essere la nave scuola di una ragazza che da tanto sognava di leccare la figa ad una donna, ma che non era mai riuscita a farlo perché le sue amiche non avrebbero accettato un rapporto erotico lesbico, neanche a parlarne al telefono e da solo non aveva mai trovato il coraggio di abbordare una donna sconosciuta pur riuscendo a intuire quanto sarebbe stato erotico. Questo mio amico la conosceva sin da piccolina, abita nel suo palazzo, e grazie alla sua sensibilità aveva capito che nei suoi occhi c'era un desiderio che non riusciva a soddisfare. Dopo un pò di tempo che le chiedeva cosa avesse e lei che si rifiutava di aprirsi, una sera finalmente gli aveva confessato cosa sognava. Lui ha pensato immediatamente a me, e per questo motivo eravamo lì...voleva che soddisfacessi il sogno erotico della sua giovane amica, regalandomi a lei per il suo compleanno.

Cos'ho fatto io, da donna matura lesbica?

Da vecchia donna lesbica amante della trasgressione e del piacere fisico, in qualunque modo o forma si possa concretizzare, ho accettato. La figa già in fiamme al semplice pensiero di quella trasgressione, ho voluto essere il regalo di compleanno di una giovane ragazza lesbica.

una lesbica matura al telefono erotico

Il giorno dell'appuntamento il mio amico è passato a prendermi, e mi ha spiegato che saremmo andati a casa sua, ma che lui sarebbe stato presente solo come fotografo. Sarebbe stato zitto e buono a fotografare il nostro piacere erotico. Tuttalpiù ne avrei parlato successivamente al telefono su quali foto ricordo avremmo tenuto. A casa sua c'era già lei, deliziosa lesbica moretta dal viso angelico, per niente imbarazzata della situazione. Dopo qualche minuto di convenevoli, e dopo qualche bicchiere per riscaldare l'atmosfera, ci siamo sedute vicine ed il mio amico ha iniziato a fotografare l'incontro. Noi lesbiche di età diversa che abbiamo iniziato a baciarci, con lei che con la lingua mi penetrava fino in gola, ingorda finalmente di poter succhiare la lingua di una donna.

leccata di figa a lesbica matura

Ha iniziato a spogliarmi, con una lentezza tale che io potevo sentire l'aria fresca che mi faceva rabbrividire la pelle lì dove veniva scoperta. Non vedevo l'ora che mi mettesse nuda ed iniziasse a leccarmi la figa.

Mentre mi scopriva la pelle, nello stesso tempo me la leccava, giù giù fino ad arrivare alla figa, sulla quale si è soffermata a lungo, strusciandoci la faccia e bagnandosela tutta con le mie secrezioni.

giovane lesbica al telefono erotico

Si è spogliata lei stessa ed abbiamo iniziato a leccarci e toccarci dappertutto, mentre il mio amico scattava le foto erotiche. In breve ero coperta della sua saliva anche sul buco del culo, ed io avevo ricoperto lei della mia. Le dita sono entrate dappertutto finché non abbiamo urlato insieme dal piacere nell'orgasmo più incredibile che mi sia mai arrivato addosso.

Solo noi, solo due donne lesbiche, che tra carezze, stimolazioni anali e vaginali con lingua e dita e con tanto tempo, dedicato solo a noi, hanno trovato la cabala per un orgasmo lungo e soddisfacente, diverso da quello che si ha quando è un uomo a stimolarlo, ma assolutamente soddisfacente.